Magazzini verticali

Magazzini Verticali

Magazzini verticali

I magazzini verticali sono sistemi di stoccaggio che sfruttano in modo intelligente lo spazio verticale disponibile all’interno di un magazzino.

Come funzionano

Invece di limitarsi a utilizzare solo lo spazio orizzontale, i magazzini verticali permettono di sfruttare anche l’altezza, aumentando così la capacità di stoccaggio complessiva. In questo articolo approfondiremo questo argomento e vedremo come i magazzini verticali possono ottimizzare la logistica delle aziende.

Questi sistemi si basano su una struttura costituita da scaffalature a torre che si estendono in altezza e sono dotate di piattaforme o cassette che si spostano verticalmente per accedere ai vari livelli di stoccaggio.

In altre parole, è come se si costruisse una sorta di grattacielo di scaffalature all’interno del magazzino, sfruttando al massimo lo spazio disponibile.

I cassetti possono essere agganciati a una struttura che ruota tramite una catena che si muove in verticale, e per questo si chiamano magazzini rotanti. Oppure tramite elevatori che portano il cassetto verso terra avanzandolo verso l’operatore e per questo si chiamano traslanti.

Vantaggi

Innanzitutto, permette di aumentare la capacità di stoccaggio. Grazie all’impiego dello spazio verticale, i magazzini verticali consentono di impilare i prodotti in modo efficiente, riducendo l’occupazione di superficie e permettendo di gestire un numero maggiore di SKU (Stock Keeping Unit).

In sostanza, è possibile stoccare più prodotti nello stesso spazio fisico. Consigliamo l’utilizzo di questi magazzini verticali con un numero di articoli unici superiore a mille ed almeno 400 righe d’ordine stoccate e o prelevate al giorno.

Lo spazio è un aspetto fondamentale per le aziende che devono gestire una grande varietà di prodotti o che devono affrontare picchi di domanda. I magazzini verticali offrono una soluzione strategica per ottimizzare lo spazio e garantire una capacità di stoccaggio sufficiente per far fronte alle esigenze dell’azienda.

Un altro vantaggio dei magazzini verticali è legato alla gestione dell’inventario. Grazie alla loro struttura organizzata, questi sistemi permettono di implementare sistemi di gestione e tracciabilità avanzati. Ciò si traduce in una maggiore precisione nella gestione degli stock, un migliore controllo dei livelli di magazzino e una riduzione degli errori di inventario.

I magazzini verticali offrono anche una maggiore velocità di accesso ai prodotti. Grazie ai sistemi di posizionamento automatico e alla capacità di movimento verticale delle piattaforme o cassette, è possibile recuperare rapidamente gli articoli richiesti, riducendo i tempi di prelievo e migliorando l’efficienza operativa complessiva del magazzino.

In senso generale si riduce drasticamente la percorrenza del magazziniere per effettuare le operazioni di picking e stoccaggio.

Settori di utilizzo dei magazzini verticali

La flessibilità è un altro elemento chiave dei magazzini verticali. Questi sistemi possono essere personalizzati per gestire prodotti di diverse dimensioni, forme e pesi. Le piattaforme o cassette di stoccaggio possono essere progettate e adattate alle specifiche esigenze dei prodotti, garantendo una gestione efficiente di una vasta gamma di merci.

Esistono magazzini verticali per minuterie o colli di dimensioni normali, ma sicuramente anche per materiali pesanti come stampi o ingombranti come barre di ferro.

Questa flessibilità è fondamentale per le aziende che lavorano con una varietà di prodotti diversi. I magazzini verticali consentono di adattare il layout del magazzino in base alle esigenze, facilitando l’organizzazione e l’accesso ai prodotti. Sono molto utili anche per controllare e limitare i furti in magazzino in quanto per accedere al sistema bisogna identificarsi.

I magazzini verticali possono essere implementati in diversi settori industriali, come l’industria manifatturiera, quella farmaceutica, quella alimentare e molti altri. La loro versatilità e i benefici che offrono li rendono una scelta strategica per ottimizzare la logistica delle aziende. Non ultimo il vantaggio di ridurre gli infortuni limitando l’utilizzo di soppalchi , passerelle e scale.

Il costo

Come succede spesso per l’acquisto di strumenti e apparecchiature non è facile stabile un costo definitivo.

Avevamo visto per i data logger che il prezzo varia molto in base alle caratteristiche, una cosa simile succede anche nel costo dei magazzini verticali.

I magazzini possono raggiungere diverse altezze, così come possono avere 1 o più baie di carico e scarico, anche si più livelli, per facilitare il prelievo e lo stoccaggio della merce da più piani dello stesso edificio.

Quindi, il prezzo di un magazzino dipende da vari fattori. Si può dire che il costo minimo di un magazzino, è di circa 40-50 mila euro.

Bisogna poi verificare i costi di installazione se sono inclusi o esclusi dal costo di acquisto, in quando possono incidere in maniera considerevole sul costo iniziale, in quanto questi magazzini vengono solitamente assemblati da una squadra di tecnici all’interno della struttura.

  • Condividi

Francesco

a-frame armadio frigorifero modulare asrs autostore b2b omnia frigo Barriere di sicurezza pedonali bin to picker cancelli basculanti caroselli orizzontali Casco da lavoro bluetooth condizionatori fiera gestionale di magazzino Gwendolyn Galsworth ispezioni scaffalature con droni lavaggio contenitori industriali lega davide logistica del freddo notizie aziende notizie fiere notizie logistica Ottimizzazione logistica picker to goods picking picking e placing picking e sorting aereo picking e sorting a terra refrigera shelf to picker sicurezza SICUREZZA E VISUAL MANAGEMENT Sistemi di stoccaggio e recupero automatico sistemi edge refrigerazione Software ottimizzazione ultimo miglio Software ottimizzazione last mile Software per ecommerce B2B Software ultimo miglio Tablet industriali rugged transpotec Transpotec Logitec v-frame visual visuality Visual management visual workplace